Alimentazione e Stati Mentali

 

Come la Naturopatia può intervenire nel trattamento dei disturbi dell'umore

 

L’uomo è ciò che mangia. […] I cibi si trasformano in sangue, il sangue in cuore e cervello; in materia di pensieri e sentimenti. L’alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento” - Ludwig Feuerbach -

 

Siamo quello che mangiamo: alimentarsi non è solo nutrirsi, ma rappresenta uno stile di vita, un modo per prendersi cura di sé, del proprio corpo e della propria mente.

La massima filosofica di Feuerbach è oggi dimostrata dalla scienza, tanto che in psichiatria si inizia a parlare di “food for mood”, cibo per l’umore. Quello che mangiamo influenza il nostro stato di salute psicofisica, sia per il contenuto in termini di micro e macro nutrienti, sia per la forma con cui ci approcciamo alla nutrizione.

 

In termini di Contenuto dobbiamo sapere che alcune sostanze introdotte coi cibi sono essenziali per il nostro funzionamento cognitivo e per lo stato dell’umore, in particolare:

 

  • gli acidi grassi Omega 3, essenziali costituenti delle nostre membrane cellulari, che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare e quindi dobbiamo necessariamente introdurre con la dieta ;
  • le vitamine del gruppo B, responsabili del metabolismo energetico ;
  • la vitamina D, la cui carenza, oramai diffusa e troppo spesso trascurata, è associata a moltissime patologie ;
  • l’S-adenosin metionina (SAMe), tanto fondamentale per l’umore da essere il primo componente dell’antidepressivo più efficace e venduto in America ;
  • l’N-acetil cisteina (NAC), uno dei più potenti antiossidanti e protettivi del sistema nervoso ;
  • lo zinco, il selenio e il magnesio, minerali fondamentali per la salute fisica e mentale ;

 

In termini di Forma invece, quei momenti della giornata dedicati ai pasti che cosa rappresentano?

Il mezzo per saziare un bisogno biologico, un time-out nella giornata dedita ad altro, un momento di svago e di piacere, oppure ancora una consolazione e un rimedio? La risposta a questa domanda racchiude il successo e il fallimento delle diete, dice molto di noi e del nostro approccio all’esistenza e può essere il punto di partenza pratico ed efficace per rivoluzionare il nostro modo di vivere e sentirci finalmente bene.

Trattare invece con superficialità il tema del cibo, o collegarlo solamente alla forma fisica, significa dimenticare il più potente strumento nelle nostre mani per influenzare il nostro stato di salute ma anche i nostri pensieri e le nostre emozioni.

La salute e la malattia non sono mai esito di un solo fattore, ma il risultato di un insieme di elementi, alcuni dei quali li possiamo scegliere noi.

Se in questo momento non siamo in grado di cambiare il modo di pensare, iniziamo a cambiare il nostro modo di alimentarci.

E la nostra vita ci sorprenderà.

 

Cura con i farmaci, guarisci con i cibi” -Huang Di Nei Jing-

 

Se sei curioso di scoprire un nuovo modo di alimentarti e ricevere consigli personalizzati contattaci o scopri in cosa consistono i rimedi naturopatici e considera la possibilità di effettuare una consulenza naturopatica.

 

Autore: Maria Elena Marchionatti

 

Bibliografia:

Murray, M. (1996). Il potere curativo dei cibi. Como: Red Edizioni.

Soresi, E., Garzia, P., Rosati, E. (2012). Guarire con la nuova medicina integrata. Milano: Sperling & Kupfer

Speciani, A. (2011). Prevenire e curare la depressione con il cibo. Milano: Rizzoli.

Trevisani, C. (2006). Curarsi con il cibo. Prevenire e curare i disturbi più comuni con l’alimentazione. Firenze: Terra Nuova Edizioni.

Vaccaro, V. (2009). Alimentazione naturale. Manuale pratico di igienismo-naturale. La rivoluzione vegetariana: mangiare bene per vivere meglio. Milano: Anima Edizioni.

 

RIASSUMENDO:

 

  • Siamo ciò che mangiamo: alimentarsi non è solo nutrirsi, ma è uno stile di vita, un modo per prendersi cura di sé, del proprio corpo e della propria mente;
  • Quello che mangiamo influenza il nostro stato di salute psicofisica ;
  • Alcune sostanze introdotte coi cibi sono essenziali per il nostro funzionamento cognitivo e stato dell’umore, in particolare:

Acidi grassi Omega 3,

Vitamine del gruppo B,

Vitamina D,

S-adenosin metionina (SAMe)

N-acetil cisteina (NAC)

Zinco

Selenio

Magnesio

  • Il successo o fallimento di una dieta spesso è racchiuso nella risposta alla domanda "che cosa rappresenta per noi il momento dedicato al pasto?";

L ’uomo è ciò che mangia. […] I cibi si trasformano in sangue, il sangue in cuore e cervello; in materia di pensieri e sentimenti. L’alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento

 

Ludwig Fuerrbach

Potrebbero interessarti anche :

PSICOSOMATICA E PNEI

Il nuovo ponte tra medicina e psicologia.

Leggi di più

 

 

 

LASCIARE ANDARE L'ANSIA

Vivere il presente liberi dalla pre-occupazione.

Leggi di più

RESPIRO CONSAPEVOLE

Un esercizio per te.

Leggi di più

 

 

 

MEDITAZIONE E MINDFULNESS

Quando la scienza incontra la tradizione.

 

Leggi di più